Bidon Contest 2016

Ve lo avevamo promesso in occasione della proclamazione dei nostri Liquid Awards, ed eccoci dunque al premio più atteso, desiderato e combattuto dell’anno: la borraccia iridata.

Chi vincerà la sfavillante prima edizione del Bidon Contest? Dovrete dircelo voi. Noi abbiamo selezionato i sei candidati, e sono candidature di livello altissimo, voi dovete scremarne una sola. Il meccanismo di voto è il più semplice di questi tempi: il televoto2.0. Andate sula pagina Facebook di Bidon e lasciate una reazione sotto questa foto, indicando il vostro bidonman preferito. Noi cercheremo di fargli avere questo importante premio, o almeno di brindare con lui.

And the nominees are...

 

Ivan Rovny
L’inventore di questo giubbotto porta-borracce avrà forse tolto poesia al mestiere, ma di certo ne ha raddoppiato l’efficacia. E' un capo però che va saputo portare, perchè non è l’abito che fa il monaco, ne' il giubbotto che fa il gregario. Rovny lo porta con grande competenza, d'altronde è uno che il trasporto borracce lo fa bene in ogni condizione, attrezzato o al naturale, mettendoci la faccia. Per votarlo: tasto LIKE.

Eugenio Alafaci
Nella tappa di Asolo, al Giro d’Italia, il varesino della Trek non ha compiuto nessun gesto straordinario, è chiaro, ma l’eleganza delle tre borracce, equidistanti e con la stessa inclinazione, è una finezza che non si vede tutti i giorni. Per votarlo: tasto LOVE.

 

Chris Froome
Ingordo Froome, non pago della maglia gialla ormai assicurata, pedalando verso gli Champs-Élysées ha provato ad assaltare anche il titolo del Bidon Contest. Come? Corrompendo la giuria, usando le borracce che tutti noi preferiamo. Per votarlo: tasto AHAH.

 

Stef Clement
Ma quante sono? O meglio, ma sono davvero borracce? Non è che Clement, vista la verve della seconda settimana di Tour, si stava semplicemente portando un cuscino da casa? In attesa di prove vogliamo credere che siano tutte borracce, e ci inchiniamo dinnanzi a questo sfoggio di volontà. Per votarlo: tasto WOW.

 

Giacomo Berlato
Cosa si può chiedere di più a un trasportatore di boracce? Ad esempio si può chiedergli di andare in fuga tutti i giorni, aprirsi il mento in due, sfoggiare cerottoni extra-size, e poi tornare a trasportare borracce. In una frase, il Giro d’Italia di Giacomo Berlato. Per votarlo: tasto SIGH.

John Degenkolb
Non è detto che il Bidon Contest debba premiare per forza chi eccelle nel trasporto, anche l’uso creativo della borraccia ha il suo perchè. Ai mondiali di Doha, John Degenkolb ha aperto ufficialmente il Bidongate, peccato solo che con quel caldo lo spruzzo d’acqua sarà stato più un sollievo che un fastidio per il buon Debusschere. Per votarlo: tasto GRRR.

Cos'altro dire? Trois, deux, un... via al televoto!

Categoria: