Peter Sagan vs. Steph Curry

Nei primissimi anni del terzo millennio, essere un adolescente italiano appassionato di basket e ciclismo significava rimanere quasi sempre escluso dal grande circuito delle conversazioni maschili, almeno di quelle che non vertessero sul sesso opposto.

Categoria: 

"Se qualcuno viene mi fa piacere" - il nostro libro sul Tour 2016

È disponibile sui maggiori store digitali (in ebook e finalmente anche in edizione cartacea) il nostro libro sul Tour de France 2016.

Ci son due coccodrilli - La noia e il Tour de France

L’elemento unificante del Tour 2016 sembra essere stata la noia, eppure per superarla basterebbe allargare lo sguardo oltre la corsa. Un racconto del Tour da bordo strada, dove si capisce tutto il senso di quella lunga e noiosa attesa per l'istante che arriva e passa.

Categoria: 

L'arte di perdere

Quando le Dolomiti incombevano minacciose, Luigi Malabrocca scattò. Accumulato un discreto vantaggio, improvvisamente scese di bici e scavalcò una siepe. Nel prato c’era un grosso contenitore in mattoni: una scorta d’acqua per i campi oppure, chissà, un deposito di concime. Lo scoperchiò e ci si infilò dentro, bici al seguito.

Categoria: 

Sulla strada del primo bacio

mura

Alla vigilia del Tour de France 2016 ci siamo seduti nell'ufficio milanese di Gianni Mura per una lunga chiacchierata che voleva affrontare la Grande Boucle ma è finita a parlare di improvvisazione, passione, divertimento e umanità.

Categoria: 

Tour de France 2016

Tutto quello che la redazione di Bidon ha scritto altrove sul Tour 2016.

Categoria: 

Thor e Cadel. La normalità di essere giganti

C’è chi sceglie la corsa che l’ha consacrato e chi quella più vicina a casa. C’è chi opta per le grandi classiche e chi per il Giro o il Tour.

Categoria: 

Piccolo tributo a El Diablo

La notizia magari si rivelerà infondata, forse si scoprirà essere un tentativo di attirare nuovi sponsor, la cui mancanza pare sia all’origine della decisione, fatto sta che una grande fetta di appassionati di ciclismo di tutto il mondo è rimasta spiazzata: Didi Senft, meglio noto come “E

Categoria: 

Le parole verranno dopo

Fabio Aru non sa. A chi gli chiede cosa gli sia accaduto nelle ultime due stagioni, perché non riesca a spingere più in bicicletta come un tempo, risponde con disarmante trasparenza: «Non lo so. Non ho risposte e questa cosa mi fa soffrire».

Categoria: 

Pagine