Giallo di Buja – Service!

Abbiamo chiesto ad Alessandro De Marchi di guidarci nella "bolla" del Tour de France 2020, facendoci sapere di tanto tanto quel che accade intorno a lui.

Categoria: 

Giallo di Buja – Giornate da Snickers

Abbiamo chiesto ad Alessandro De Marchi di guidarci nella "bolla" del Tour de France 2020, facendoci sapere di tanto tanto quel che accade intorno a lui.

Categoria: 

Giallo di Buja – Un principio elementare

Abbiamo chiesto ad Alessandro De Marchi di guidarci nella "bolla" del Tour de France 2020, facendoci sapere di tanto tanto quel che accade intorno a lui.

Categoria: 

Giallo di Buja – L'appuntamento

Abbiamo chiesto ad Alessandro De Marchi di guidarci nella "bolla" del Tour de France 2020, facendoci sapere di tanto tanto quel che accade intorno a lui.

Categoria: 

Giallo di Buja – Sempre più tardi

Abbiamo chiesto ad Alessandro De Marchi di guidarci nella "bolla" del Tour de France 2020, facendoci sapere di tanto tanto quel che accade intorno a lui.

Categoria: 

Cin Cin Bidon 2020

Come da tradizione estiva, si rinnova il nostro gioco dedicato al Tour de France. Cin-cin!

Categoria: 

[TdF 2020] Chutes multiples

Il mattino ha l’oro in bocca, ma – nel caso di un grande giro – anche i referti ortopedici. Dopo la tappa di ieri, le visite presso il centro medico mobile sono state così tante che il referto della giuria ha evitato il lungo elenco, riportando laconicamente «Chutes multiples».

Categoria: 

Giallo di Buja – Come birilli

Da dove cominciare? Diciamo che questa era una tappa con tutti gli ingredienti da tipica prima tappa del Tour, e alla fine così è stato. Anzi, è andata anche meglio del previsto. Meglio in senso ironico, ovviamente.

Categoria: 

Senzamura

Un ricordo personale di Gianni Mura, che ci ha insegnato che il ciclismo offre sempre qualcosa a chi ha voglia di narrare, e che dalle grandi corse possono nascere grandi racconti.  

Categoria: 

Raymond Poulidor (1936-2019)

Raymond Poulidor è morto a 83 anni. Era un ex-corridore da più di quattro decenni, ma i francesi lo consideravano ancora e a tutti gli effetti un simbolo, un mito vivente, l’incarnazione stessa del Tour.

Categoria: 

Pagine