In de grote tent - Viaggio nella musica del ciclocross fiammingo

Quello che ci attende è il weekend del cambio della guardia. La stagione del ciclismo su strada irrompe e prende il posto del ciclocross, che un po' ci mancherà, ma ci lascia la sua musica.

Categoria: 

Spingi me sennò bestemmio

Abbiamo chiesto a Marco Pastonesi di presentarci in esclusiva il suo ultimo libro, "Spingi me sennò bestemmio - Storie di ultimi: maglie nere, lanterne rosse e fanalini di coda" (Ediciclo Editore).

Categoria: 

Chi sei veramente, Primož Roglič?

Dopo un grandissimo inizio di stagione, il campione sloveno disputerà il suo primo Tour da capitano. In cerca di risposte a una cruciale domanda.

Categoria: 

Climbs World Cup 2018

È vero, si sta correndo il Giro di Svizzera (e ieri ha vinto Quintana!). Si sta correndo il Giro di Slovenia (e ieri ha vinto Urán!). Ieri si è anche corsa la Dwars door het Hageland (e ha vinto Neilands!).

Categoria: 

Tutto il cuore di Michael

Un ricordo di Michael Goolaerts, corridore giovanissimo e coraggioso, che avremmo voluto raccontare per altro, per le sue imprese sui pedali.

Categoria: 

Basta solo accettare tutto

La Parigi-Roubaix è una corsa in cui bisogna accettare tutto”, come dice Marc Madiot. I corridori si limitano a consegnarsi a quel giudice arbitrario che è il pavé per poi aspettarne la sentenza. E Zdeněk Štybar lo sa.

Categoria: 

Un sogno che mantiene giovani

La stagione 2018 per Philippe Gilbert sarà un sogno folle ma non impossibile: vincere Sanremo e Roubaix per completare la sua dichiarazione d'amore al ciclismo e alla sua storia.

Categoria: 

La benedetta primavera di Wout van Aert

Si entra nel vivo della stagione delle classiche, ma l'attesa è tutta su un esordiente. Cosa possiamo aspettarci dalla primavera di Wout van Aert, la più grande sfida di un ciclismo che cambia.

Categoria: 

"Chiamami col tuo nome" è (anche) un'ode alla bicicletta

Il nuovo film di Luca Guadagnino, candidato a 4 premi Oscar (tra cui quello per il miglior film), riserva un ruolo molto speciale alle biciclette.

Categoria: 

Habemus Girum. Il pio percorso del 101° Giro d'Italia

Mauro Vegni non sapeva più a che santo votarsi per portare Chris Froome al Giro. Così a deciso di invocarli tutti, santi e divinità. Ecco dunque il pio, ardito, fedele e timorato percorso del Giro 2018. Più che una corsa ciclistica un ex-voto.

Categoria: 

Pagine