La benedetta primavera di Wout van Aert

Si entra nel vivo della stagione delle classiche, ma l'attesa è tutta su un esordiente. Cosa possiamo aspettarci dalla primavera di Wout van Aert, la più grande sfida di un ciclismo che cambia.

Categoria: 

"Chiamami col tuo nome" è (anche) un'ode alla bicicletta

Il nuovo film di Luca Guadagnino, candidato a 4 premi Oscar (tra cui quello per il miglior film), riserva un ruolo molto speciale alle biciclette.

Categoria: 

Habemus Girum. Il pio percorso del 101° Giro d'Italia

Mauro Vegni non sapeva più a che santo votarsi per portare Chris Froome al Giro. Così a deciso di invocarli tutti, santi e divinità. Ecco dunque il pio, ardito, fedele e timorato percorso del Giro 2018. Più che una corsa ciclistica un ex-voto.

Categoria: 

E se Froome corresse davvero il Giro?

Sono sempre più insistenti le voci che vorrebbero Chris Froome al via del prossimo Giro d'Italia. È un'eventualità ancora difficile, ma non più impossibile.

Categoria: 

Vincere tutto

Peter Sagan ha conquistato il suo terzo mondiale consecutivo, in un pomeriggio che ha consacrato la sua grandezza almeno da tre punti di vista.

Categoria: 

Cinque brindisi per Coppi

Cinque brani estratti da "il Centogiro" e dedicati a Fausto Coppi, in occasione del 98° anniversario della nascita del Campionissimo.

Categoria: 

Il ciclismo di Froome è una benedizione (forse)

Nell'introduzione di "Dicevano che si sarebbe alzato il vento" vi spieghiamo perchè tutto sommato il ciclismo di Chris Froome abbia avuto anche degli aspetti positivi, per noi che ci troviamo a raccontarlo in questi anni.

Categoria: 

Rusty il selvaggio

Che il tempo sia una cosa buffa ce l'ha già insegnato, anni fa, in "Rusty il selvaggio". La carriera di Michael Woods però oggi sta lì a dimostrarcelo, anche in corsa, anche in bicicletta

Categoria: 

Bottecchia, da ottavo a primo

Nato ottavo, arrivato primo, scomparso nel mistero. La vita di Ottavio Bottecchia è un romanzo di riscatto che diventa un giallo, ma è soprattutto la storia del primo campionissimo italiano capace di trionfare all'estero, e di obbligare i suiveur del Tour de France a un inedito sforzo di pronuncia.

Nato ottavo, arrivato primo, scomparso nel mistero. La vita di Ottavio Bottecchia è un romanzo di riscatto che diventa un giallo, ma è soprattutto la storia del primo campionissimo italiano capace di trionfare all'estero, e di obbligare i suiveur del Tour de France a un inedito sforzo di pronuncia.

Categoria: 

Venti giorni in Francia - L'ultimo Tour di Thomas Voeckler

Il Tour de France 2017 è stata l'ultima corsa di Thomas Voeckler, straordinario attaccante, attore e dinamitardo del ciclismo moderno. Gli rendiamo tributo ripercorrendo questo suo lungo, partecipatissimo, addio sulla strada.

Categoria: 

Pagine