#SdG (e03) - Bollicine

Il colpo di genio di Dom Pérignon fu quello di valorizzare le bollicine dello champagne. Per omaggiarlo il Tour de France ha portato a Épernay la tappa più effervescente della corsa, un banchetto per brindare a un nuovo supereroe.

Categoria: 

[Strade Bianche 2019] La corsa giusta

Si dice che il motto della Nobile Contrada dell'Oca nasca dalla leggenda delle oche del Campidoglio, che con il loro starnazzare avvertirono i Romani dell'imminente assalto dei Galli. "Clangit ad arma", dunque. Chiama alle armi.

Categoria: 

[Paris - Roubaix 2018] La migliore offerta

Prima di ricevere la più triste delle notizie riguardo a Michael Goolaerts, questo era stato il nostro racconto della Roubaix. Ci piacerebbe sempre e solo parlare di corse in bicicletta, invece dovremo raccontare storie e ricordi diversi.

Categoria: 

[Strade Bianche 2018] In mezzo al campo

La Strade Bianche di quest'anno è sembrata una corsa d'altri tempi, ma per fortuna è stata una giornata assolutamente dei giorni nostri. Con tre protagonisti e duemila storie da raccontare.

Categoria: 

La benedetta primavera di Wout van Aert

Si entra nel vivo della stagione delle classiche, ma l'attesa è tutta su un esordiente. Cosa possiamo aspettarci dalla primavera di Wout van Aert, la più grande sfida di un ciclismo che cambia.

Categoria: 

Onde di sabbia

Mathieu van der Poel vince il ciclocross di Zonhoven domando la sabbia con un lavoro di genetica e sfacciataggine, schiaffeggiandola come una mareggiata, come la sua stagione che prosegue trionfale.

Categoria: 

Una corsa di trincea

Sul confine tra Belgio e Paesi Bassi, tra terra e oceano, si è corsa ieri la 92ª Schaal Sels, una delle corse più bizzarre del ciclismo odierno, vinta da Taco Van der Hoorn, uno che ama la velocità.

Categoria: 

Un paese di prati e nuvole

Il mondiale di ciclocross di Bieles è stato una sfida alla sorte, con due cavalieri aspiranti re e due torri da conquistare, nella terra dei castelli, dei prati e delle nuvole.

Categoria: 

Il figlio del demonio

nys
Ho iniziato a scrivere di ciclismo come un gioco nel 1998, quando ancora frequentavo le superiori. In quello stesso anno, Sven Nys diventava professionista e iniziava la sua cavalcata nel mito di questo sport.
Categoria: 

Pagine