Zhupa del giorno - Porto Empedocle (2)

Cosa significa andare in fuga? Vuol dire soprattutto cercare collaborazione. Come ha fatto ieri Eugert Zhupa, senza riuscirci fino in fondo. Il suo racconto al vento del Giro.

Categoria: 

Zhupa del giorno - Porto Empedocle

Un pubblico caloroso e indescrivibile ha accolto il Giro 101 al ritorno in Italia. E tra loro anche un prete, che ha stimolato in Eugert Zhupa qualche riflessione spirituale.

Categoria: 

Zhupa del giorno - Motta Sant'Anastasia

Il Giro rientra in Italia, e da qui riparte anche il diario di Eugert Zhupa, che ovviamente promette da subito di correrlo a modo suo: in fuga.

Categoria: 

Zhupa del giorno - Gerusalemme

Eugert Zhupa ci introduce al Giro 101, in partenza da Gerusalemme Ovest. La sua vigilia, le sue ambizioni... il suo bagaglio.

Categoria: 

Un Giro a ruota di Zhupa

Per seguire il Giro d'Italia numero 101 ci siamo infiltrati nella valigia del corridore della Wilier Triestina-Selle Italia, alla scoperta della vita dentro e fuori la corsa.

Categoria: 

Fare i conti con Hansen

Questo pezzo è stato pubblicato per la prima volta il 27 maggio 2017 sulla pagina Facebook di Bidon.

 

Cosa sta facendo Adam Hansen nella foto qui sotto, scattata un minuto e mezzo dopo la conclusione della sua cronometro milanese?

Categoria: 

Il mostro a tre esse

C'è un solo corridore in gruppo che riesce a sfoderare un cognome con tre S di fila, perlomeno se rappresentato con il nostro alfabeto: è Felix Großschartner, e lo vedremo a breve sulle strade del Giro.

Categoria: 

[Liegi - Bastogne - Liegi 2018] La rupe dei lupi

Da sessant'anni i falchi pellegrini hanno abbandonato la Roche-aux-Faucons. Oggi il loro posto è stato preso da predatori diversi, da un branco di lupi.

Categoria: 

Un giorno di assurda bellezza

Questo articolo è stato pubblicato per la prima volta il 27 maggio 2016 su "Crampi Sportivi". Si trattava del 19° episodio della rubrica "Pèdali di rosa" con la quale commentavamo per immagini il Giro d'Italia di quell'anno.

 

Categoria: 

[Freccia Vallone 2018] L'attitudine alla sfida

La Freccia Vallone di quest'anno è stata un lungo canto: sognatore prima, disperato poi, infine spietato e vincente. Con un solista diverso da quello che ci si aspettava.

Categoria: 

Pagine