[TdF 2020] La leva ciclistica del '98

Che nel 1998 gli dei del ciclismo fossero eccezionalmente prodighi, questo è noto a chiunque quell’anno si sia trovato con il corpo o con lo spirito a Piancavallo o a Montecampione, a Plateau de Beille o sul Galibier, a Milano o a Parigi. È storia di questo sport.

Categoria: 

Giallo di Buja – Un principio elementare

Abbiamo chiesto ad Alessandro De Marchi di guidarci nella "bolla" del Tour de France 2020, facendoci sapere di tanto tanto quel che accade intorno a lui.

Categoria: 

[TdF 2020] La speranza che Newton si sbagliasse

Nans Peters guarda dritto nella telecamera e spiega il segreto della sua vittoria: «Mi sono accorto che Zakarin scendeva come una capra.»

Categoria: 

Giallo di Buja – L'appuntamento

Abbiamo chiesto ad Alessandro De Marchi di guidarci nella "bolla" del Tour de France 2020, facendoci sapere di tanto tanto quel che accade intorno a lui.

Categoria: 

[TdF 2020] Il Paese di Cuccagna

Ci sono due cose di cui nessun Tour de France dell’epoca contemporanea può fare a meno: Peter Sagan e il vento.

Categoria: 

Giallo di Buja – Chissà che la ruota non giri

Abbiamo chiesto ad Alessandro De Marchi di guidarci nella "bolla" del Tour de France 2020, facendoci sapere di tanto tanto quel che accade intorno a lui.

Categoria: 

[TdF 2020] Il calumet della pace

La Terra è nata dal guscio di una tartaruga, è per questo che a casa di Neilson Powless ce ne sono in giro così tante.

Categoria: 

Giallo di Buja – Il pelo sullo stomaco

Abbiamo chiesto ad Alessandro De Marchi di guidarci nella "bolla" del Tour de France 2020, facendoci sapere di tanto tanto quel che accade intorno a lui.

Categoria: 

[TdF 2020] Trovare diversivi

Questo non è l’articolo che avreste dovuto leggere oggi.

Categoria: 

Giallo di Buja – Sempre più tardi

Abbiamo chiesto ad Alessandro De Marchi di guidarci nella "bolla" del Tour de France 2020, facendoci sapere di tanto tanto quel che accade intorno a lui.

Categoria: 

Pagine