In silenzio, con stile

Kevin Pauwels ha disputato ieri a Oostmalle l'ultima corsa della sua carriera. Ha concluso con stile, dice lui, rompendo per una rara volta il silenzio.

Categoria: 

#CCLUNV - La prefazione

Per la prefazione di Chissà che l'utopia non vinca (che è disponibile qui, contiene questo e ha questa copertina) abbiamo pensato a Gino Cervi, che è autore, progettista e coordinatore editoriale. Per noi, anche insostituibile maestro di spade.

Categoria: 

#CCLUNV - La copertina

La copertina di Chissà che l’utopia non vinca è un continuo riferimento ad elementi in qualche modo familiari agli appassionati delle due ruote, ma qui ricombinati in un modo quantomeno bizzarro. La colpa è di Alessandro Vangi, il 27enne graphic designer pugliese che ha immaginato e illustrato l’idea alla base del nostro nuovo libro.

Categoria: 

#CCLUNV - Il sommario

Come sapete, è adesso disponibile Chissà che l'utopia non vinca - Storie e visioni dalla stagione ciclistica 2018 (e non solo), la nuova pubblicazione a cura di Bidon. Ma, di preciso, che cosa contiene questo libro?

Categoria: 

#CCLUNV - Che cos'è, dove si trova

Abbiamo fatto un altro libro, più lungo degli ultimi anni. Da oggi è in vendita sia in carta che in bit, e qui sotto vi spieghiamo cosa contiene e perchè ci piace così tanto

Categoria: 

[Lombardia 2018] I segni della memoria

Il Giro di Lombardia 2018 è una storia di ricordi. Memorie di cadute, di tifosi, di vuoti dentro, di discese e di svolte. E di vittorie, quelle che fanno passare ogni paura.

Categoria: 

La vita davanti

Tanguy Turgis non è naturalmente portato per il ciclismo; una piccola malformazione al cuore lo ha obbligato al ritiro a soli 20 anni. Con tutta la vita davanti.

Categoria: 

Bus balai

La Binche-Chimay-Binche, semiclassica belga dedicata a Frank Vandenbroucke, è una corsa dalle numerose vite e dalle forme cangianti. E pure il suo carro scopa non scherza. 

Categoria: 

Mascherare l'ossessione

A 15 anni dal primo podio, e dopo sei medaglie mondiali, Alejandro Valverde ha conquistato la sua prima maglia iridata a Innsbruck. E' il regalo che gli serviva per colmare un piccolo spazio vuoto.

Categoria: 

Medaglia via mail

Dal ripescaggio per Innsbruck al più inattesa bronzo iridato. Quella di Jaakko Hänninen è una delle medaglie più sorprendenti di questi mondiali.

Categoria: 

Pagine